Credem presenta una gamma abbastanza ampia di conti correnti per rispondere a tutte le esigenze. Senza togliere nulla agli altri, noi abbiamo scelto di focalizzare la nostra attenzione su Conto Più, poiché presenta l’interessante possibilità di maturare interessi sulle somme versate, mantenerle comunque sempre disponibili e contenere le spese.

ISC

Andando a vedere l’Indicatore Sintetico di Costo, infatti, scopriamo che operando online, soltanto i giovani hanno un costo medio annuo di 10 euro e 40 centesimi, mentre gli altri cinque profili (definiti dalla Banca d’Italia) sono totalmente gratuiti. Non solo: anche guardando gli ISC dei profili di chi opera allo sportello, non si raggiunge mai la soglia dei 30 euro l’anno.

Costi e commissioni

Andando ad esaminare le voci di costo, troviamo innanzitutto l’imposta di bollo, obbligatoria per legge, di 34 euro e 20 centesimi l’anno.

Non sono previste spese di apertura del conto, ma esiste un canone mensile di 10 euro, il quale tuttavia, è rimborsabile se si attivano almeno tre tra i seguenti servizi:

  • Accredito stipendio/pensione;
  • Carta di credito Ego Classic;
  • Carta di debito CredemCard;
  • Investimento in titoli amministrati (tutti);
  • Investimento in fondi comuni o sicav (tutti);
  • Investimento in gestioni patrimoniali (tutte);
  • Sottoscrizione polizze assicurative ramo vita;
  • Sottoscrizione polizze assicurative ramo danni;
  • Sottoscrizione sottoconto tecnico;
  • Sottoscrizione obbligazioni emesse dalla banca;
  • Sottoscrizione prestiti personali;
  • Sottoscrizione di mutuo;
  • Domiciliazione utenze (Enel, servizio telefonico, gas, acqua).

Non vi sono ulteriori costi di gestione, e anche le spese per l’invio dell’estratto conto sono nulle. I prelievi agli ATM sono del tutto gratuiti, sia che il denaro venga prelevato presso gli sportelli Credem, sia che venga prelevato presso sportelli di altre banche in Italia e in Europa, purché la valuta sia sempre l’Euro.

Interessi

Una delle caratteristiche principali di Conto Più è la possibilità di maturare interessi creditori sulle somme depositate: è possibile infatti ottenere un interesse annuo dello 0,5% se si ha una giacenza media tra i 10mila e i 50mila euro.

Il tasso nominale debitore, invece, è del 13,15%.

Carte

Con Conto Più si ottiene gratuitamente in dotazione la carta di debito Credemcard abilitata sui circuiti Bancomat, PagoBancomat e Maestro. Non c’è alcun canone mensile o annuale da sostenere.

Oltre alla Credemcard, si può ottenere la carta Ego Classic (è possibile scegliere tra i circuiti Visa e Mastercard), il cui canone è di 31 euro e 50 centesimi l’anno, canone che tuttavia può essere azzerato se nei 12 mesi precedenti l’addebito si sono spesi almeno 3mila euro.

Diritto di recesso

Il cliente può recedere dal contratto senza giustificato motivo, senza penalità e senza spese di chiusura. Tale procedura si può effettuare mediante raccomandata a.r. o mediante un modulo appositamente fornito dalla banca. La pratica richiede quindici giorni lavorativi.